Scoring bancario

Scoring bancario

La valutazione dello scoring bancario è ancora oggi sconosciuto ai più. Tante teorie affollano il sapere operativo ma nulla è certo. Proviamo però a dare un po’ di consigli su come miglliorare lo scoring bancario. I nostri consigli sono generici anche e soprattutto perché ogni banca adotta il suo. I nostri consigli lavorano sui così detti fondamentali, rispetto ai quali tutte le banche si adattano ed adottano.

Ciò che possiamo dire e che lo scoring bancario è funzione di 3 tipologie di informazioni:

  • quantitative
  • qualitative
  • andamentali.

Informazioni quantitative

Le informazioni quantitative si basano sugli indici di bilancio, che trovano i loro presupposti sulla valutazione della salute dell’impresa negli aspetti economici, patrimoniali e finanziari.

Quegli stessi indicatori che, si presume, saranno adottati anche dai dottori commercialisti per l’analisi predittiva della crisi d’impresa.

Informazioni qualitative

Le informazioni qualitative si basano sulla qualità manageriale dell’imprenditore e/o del suo entourage, soprattutto per aziende di media dimensione. E’ evidente che un imprenditore solo, benché possa avere una conoscenza ed un’esperienza pluriennale, non avrà mai tutte le competenze manageriali utili per condurre al meglio un’impresa. La consulenza e/o l’accompagnamento professionale e costante rassicurano il sistema creditizio in materia di scoring bancario.

Informazioni andamentali

Le informazioni andamentali attengono infine alla qualità del rapporto tra l’impresa ed il sistema finanziario, ma non solo. Perché la normativa che ha modificato la legge fallimentare ha rilanciato con grande interesse il sistema del finanziamento di funzionamento. Quest’ultimo è indicatore del corretto andamento dei pagamenti dell’impresa con i fornitori, è da premiare per lo scoring bancario un’impresa che si distingue per il rapporto che ha con le banche ma anche con i fornitori.

E’ per questo che diventa importante sapere come la propria impresa è vista all’esterno e com’è valutata dallo scoring di fornitura.

Conoscere il proprio scoring bancario significa migliorarlo e migliorare il rapporto con il sistema bancario, incrementando le possibilità di ottenimento di credito e/o il pricing del credito stesso.

Cosa ne pensi?

Lascia il tuo Voto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(1 voti - media: 10,00 su 10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *