MePA: un sistema che ha cambiato il Public Procurement

MePA: un sistema che ha cambiato il Public Procurement

...

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha istituito già da qualche anno, con l’avvicendarsi delle nuove tecnologie, un nuovo concept di public procurement, meglio noto come MePA (rectius, Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione). Il MePA è una piattaforma online, gestita da CONSIP, ove vi è l’incontro virtuale tra domanda e offerta nel mercato delle Pubblica Amministrazione.

Tale sistema è stato pensato per razionalizzare ed efficientare gli acquisti delle PA e al contempo ha dato alle piccole e medie imprese la possibilità di accedere a tale mercato, mettendo in vetrina il proprio catalogo di beni e servizi di modo che la PA possa liberamente scegliere e approvvigionarsi, attraverso un sistema semplice e veloce, delle risorse di cui necessita.

I benefici sono molteplici sia per le PA che per le imprese. Se da un lato ci sono le committenti che possono beneficiare di una vasta proposta merceologica, consentendo loro di effettuare il cd. Benchmark tra i prezzi dei vari offerenti senza intermediari, dall’altro ci sono le imprese che usufruiscono di un segmento di mercato, quello pubblico, in condizioni di assoluta parità e trasparenza con le altre imprese concorrenti.

COME ABILITARSI AI BANDI MePA?

L’asset su cui ruota l’intero meccanismo MePA è la piattaforma on-line. Le imprese che vogliono abilitarsi al MePA devono eseguire la procedura di registrazione presente sul sito www.acquistinretepa.it, previa verifica del possesso dei requisiti di capacità professionale nonché quelli di capacità economico-finanziaria richiesti dal MePA.

Il Legale Rappresentante della società fornitrice che vorrebbe acquisire l’Abilitazione al Sistema deve inviare apposita domanda di Abilitazione, secondo quanto previsto da ciascuno Strumento di Acquisto/Negoziazione, con le modalità e secondo i criteri e le condizioni previste dalla normativa vigente e osservando quanto indicato sul Sito MePA.

Attraverso l’Abilitazione, il fornitore può operare nel sistema. Non è infatti sufficiente la registrazione al Sistema di eProcurement del soggetto che opera in nome e per conto del proprio Fornitore di appartenenza poiché in tal caso potrà solo accedere ad una serie di servizi e di informazioni riferiti agli Strumenti di Acquisto/Negoziazione e ai Cataloghi di Prodotti e Servizi, ma non può operare nel Sistema per finalizzare la vendita. Pertanto, dopo la registrazione occorrerà abilitarsi se si vuole usufruire della piattaforma.

Consip provvede ad abilitare i fornitori al Mercato Elettronico attraverso appositi Capitolati d’Oneri di Abilitazione suddivisi in apposite Categorie e qualunque operatore economico, che soddisfi i requisiti di abilitazione, può abilitarsi per l’intera durata di qualsiasi Capitolato d’Oneri che abbiano ad oggetto differenti categorie merceologiche (anche più di uno) purché rispetti i requisiti e le condizioni accluse nel Capitolato d’Oneri di abilitazione per il quale intende essere abilitato.

 

PROCEDURE DI ACQUISTO IN MePA E PERFEZIONAMENTO DEL CONTRATTO.

In estrema sintesi l’approvvigionamento da parte delle PA – per acquisti sotto soglia comunitaria – può avvenire secondo due modalità:

– RDO: è una Richiesta di Offerta rivolta ai fornitori abilitati, nel rispetto del principio di concorrenza e trasparenza, cosicché la PA possa confrontare le offerte pubblicate all’interno del mercato elettronico e/o delle offerte ricevute e

– ODA: è un Ordine Diretto con acquisti a catalogo. Più semplicemente la PA procede all’acquisto diretto del bene o del servizio che trova in catalogo affidando la commessa direttamente al fornitore.

L’ente committente potrà scegliere a sua discrezione una delle modalità sopraindicate sorvegliando sul corretto svolgimento delle stesse nonché sul rispetto della normativa del codice degli appalti pubblici.

I Soggetti Aggiudicatori potranno avvalersi delle procedure su descritte purché gli acquisti siano sotto soglia di rilievo comunitario, ai sensi dell’art. 35 del Codice dei Contratti Pubblici. Per il calcolo del valore dell’acquisto sotto soglia di rilievo comunitario, i Soggetti Aggiudicatori sono tenuti ad applicare i criteri previsti dalla normativa nazionale e comunitaria in vigore al momento dell’avvio della procedura.

Nel caso dell’ODA, il Contratto di prestazione dei Prodotti o Servizi indicati nel Catalogo si intende perfezionato dal momento in cui l’Ordine, debitamente compilato e siglato dal Soggetto Aggiudicatore, viene inserito nel Sistema; da questo momento tale Ordine acquista efficacia di accettazione dell’offerta contenuta nel Catalogo del Fornitore e il contratto è concluso.

Il Contratto stipulato sarà così composto: dall’anzidetto Ordine e dal Catalogo del Fornitore riferito al Prodotto/Servizio acquistato, che sarà regolato dalle Condizioni Generali di Contratto della categoria merceologica cui appartiene il Prodotto o il Servizio abilitato nonché dalla legge generale e speciale che regolamenta la specifica materia degli acquisti della PA.

Nel caso in cui la PA acquisti i Beni o il Servizio attraverso la procedura della RDO potrà decidere, a seguito di una propria valutazione delle offerte ricevute, di non accettare l’offerta e procedere quindi ad un’altra RDO, o nell’ipotesi invece di soddisfazione di una delle offerte ricevute, procedere con l’accettazione della stessa entro i termini fissati nell’Offerta stessa. L’accettazione dell’Offerta genererà un “Documento di Stipula”, che costituisce il Contratto e che dovrà essere così sottoscritto digitalmente e poi inserito nel Sistema.

Il Contratto concluso si compone dell’Offerta del Fornitore e dal Documento di stipula firmato digitalmente dalla PA, che è regolato dalle Condizioni Generali relative al Prodotto, servizio o lavoro di manutenzione oggetto del Contratto nonché dalle Condizioni Particolari, eventualmente predisposte ed allegate dal Soggetto Aggiudicatore unitamente alla RDO, e dalla legge generale e speciale che regolamenta gli acquisti della PA.

(articolo a cura di Avv. Daniela Ricchiuto)

Estrema attenzione merita la compilazione della propria offerta commerciale durante la compilazione dl catalogo. CHIEDI INFO!

Ti aiutiamo a entrare nel MEPA

Potrai partecipare al mercato elettronico degli acquisti delle Pubbliche Amministrazioni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *