DOCUMENTI UTILI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Elenco della documentazione e delle informazioni per la dichiarazione dei redditi 2017 – Mod. 730/Redditi 2018

 

Di seguito la documentazione necessaria per la verifica/integrazione del mod. 730 e per la compilazione del mod. Redditi:

  1. Variazioni dati anagrafici – Dati nucleo familiare (residenza, familiari a carico, stato civile, composizione nucleo familiare, familiari conviventi, sostituto d’imposta, ecc.).
  2. Variazioni di terreni e/o fabbricati rispetto al 2016 – Opzioni cedolare secca – Contratti di locazione (acquisti,vendite, locazioni, ecc. – allegare eventuali rivalutazioni dei terreni).
  3. Acquisti e/o vendite di terreni/fabbricati effettuate o che si prevedono di effettuare entro il 16.06.2018 (dati per Imu 1° semestre 2018).
  4. Certificazioni redditi 2017 (redditi di lavoro dipendente, pensione, indennità Inail, gettoni presenza, indennità di disoccupazione o di mobilità, ecc.).
  5. Certificazioni ritenute d’acconto subite per prestazioni occasionali, provvigioni, ecc.
  6. Redditi diversi (affitti attivi, prestazioni occasionali, provvigioni, dividendi su azioni, partecipazioni in altre società ed eventuali rivalutazioni, ecc.).
  7. Redditi d’impresa o di lavoro autonomo (redditi di impresa e/o redditi di lavoro autonomo, conseguiti direttamente o per trasparenza).
  8. Contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori e contributi per colf e baby-sitter (contributi Inps gestione separata, SSN, polizza Inail casalinghe, ecc.).
  9. Spese mediche e dentistiche, per occhiali, lenti a contatto, spese per esami, terapie anche omeopatiche o riabilitative, per protesi e apparecchi sanitari, degenze, interventi chirurgici, assistenza infermieristica, per acquisto di medicinali, ecc. (se di importo complessivo superiore a € 129,11 per ciascun soggetto).
  10.  Eventuali spese sanitarie sostenute nell’interesse di familiari a carico. Spese veterinarie (dette spese devono essere documentate da fatture, scontrini parlanti, prescrizioni mediche).
  11.  Quietanze interessi passivi su mutui ipotecari relativi ad immobili adibiti ad abitazione, su mutui contratti per interventi di ristrutturazione e su mutui agrari.
  12. Spese intermediazione immobiliare per acquisto abitazione principale o per conciliazione controversie civili/commerciali.
  13. Quietanze assicurazioni vita e infortuni, anche relativi a familiari a carico, contributi previdenziali volontari,previdenza complementare.
  14. Spese funebri.
  15. Spese per rette di frequenza agli asili nido.
  16. Spese per istruzione primaria e secondaria (spese di frequenza, per gite, assistenza al pasto e mensa scolastica, ecc.).
  17. Spese per istruzione universitaria (tasse di iscrizione/immatricolazione, esami di laurea, frequenza, corsi di specializzazione).
  18. Contributi e donazioni a favore di Stato, enti, istituzioni pubbliche, istituzioni religiose, enti di ricercascientifica, fondazioni, Paesi in via di sviluppo, Onlus, associazioni di promozione sociale, partiti politici,associazioni sportive dilettantistiche, società di mutuo soccorso, istituti scolastici, ecc. (il pagamento di dette spese deve essere effettuato tramite mezzo tracciabile).
  19. Spese sostenute nel 2017 per: interventi di recupero del patrimonio edilizio con detrazione 50% (manutenzioni,ristrutturazioni, restauri, risanamenti conservativi); acquisto di mobili con detrazione 50%; interventi di risparmio energetico con detrazione 55%-65%.
  20. Canoni di locazione pagati da: lavoratori dipendenti che hanno trasferito la residenza per motivi di lavoro,studenti universitari fuori sede, inquilini con immobili adibiti ad abitazione principale, oppure relativi a contratti stipulati con regime convenzionale.
  21.  Assegni periodici corrisposti al coniuge con esclusione della quota di mantenimento relativa ai figli.
  22. Documentazione relativa a redditi ed oneri diversi da quelli sopra indicati (ad esempio: spese assistenza portatori di handicap e soggetti non autosufficienti, acquisto veicoli per disabili, attività sportiva per ragazzi, canoni/censi/livelli su immobili, acquisto cani guida).
  23. Scelta destinazione 8 per mille.
  24. Scelta destinazione 5 per mille.
  25. Scelta destinazione 2 per mille.
  26.  Scadenza versamento imposte modello Redditi (ordinaria o posticipata di 30 gg. con maggiorazione dello 0,40%).
  27. Rateazione saldo e acconto imposte: numero rate.

Condividi l'Articolo!

LEGGI ANCHE:


Articolo pubblicato il: 8 Giugno 2018