Gite scolastiche: si può usufruire della sconto Irpef de 19%?

Gite scolastiche: si può usufruire della sconto Irpef de 19%?

...

SI POSSONO DETRARRE I COSTI DELLE GITE SCOLASTICHE?

I costi sostenuti nel 2019 per le gite scolastiche dei propri figli possono essere inseriti nel modello 730/2020 per beneficiare di uno sconto Irpef del 19%.

Rientrano tra le spese di istruzione sostenute per la frequenza di scuole del’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria
di secondo grado del sistema nazionale di istruzione massimo 800 euro per ciascun alunno o studente.

Entro la scadenza del 30 settembre 2020, i contribuenti che hanno diritto a beneficiare dello sconto sull’imposta da versare devono inserirle nella dichiarazione dei redditi.

A CHI SPETTA LA DETRAZIONE ? 

La detrazione gite scolastiche 2020 spetta ai genitori che hanno pagato sostenuto spese per i viaggi di istruzione dei figli durante tutto l’anno del 2019.

I costi fanno parte delle spese di istruzione non universitarie e classificate con il codice 12.

Compilando il modello 730/2020, bisogna tener conto, per ciascun alunno o studente, della somma massima di 800 euro a cui è applicabile lo sconto Irpef e in cui rientrano diverse tipologie di costi.

Tutti i genitori hanno diritto a usufruire dell’agevolazione, e in generale tutti i contribuenti che hanno fiscalmente a carico chi partecipa alla gita scolastica. La detrazione si applica anche a più di un alunno o studente.

Questa detrazione non è cumulabile con quella prevista per le erogazioni liberali alle istituzioni scolastiche finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e universitaria e all’ampliamento dell’offerta formativa.

COME CALCOLARE IL LIMITE DEGLI 800 EURO PER LE SPESE AMMESSE

Durante la compilazione del modello 730/2020, bisogna tenere presente che il limite degli 800 euro è dato non solo dalle spese delle gite scolastiche, ma  concorrono anche i seguenti costi:

  • spese relativa al servizio di mensa scolastico
  • tassa di iscrizione e frequenza
  • spese per l’ampliamento dell’offerta formativa
  • contributi volontari e erogazioni liberali
  • pre e post scuola
  • assistenza al pasto

Rispetto agli anni precedenti il valore massimo per le spese di istruzione è passato da 786 euro a 800 euro.

La cifra di riferimento per il 2019 deve essere calcolata per le spese sostenute per ogni alunno o studente.

L’agevolazione viene applicata per gli studenti che frequentano scuole di ogni ordine e grado, sia statali che paritarie:

  • scuole dell’infanzia
  • scuole primarie e scuole secondarie di primo grado (scuole elementari e medie)
  • scuole secondarie di secondo grado (scuola superiore)

DETRAZIONE GITE SCOLASTICHE: ECCO IL CODICE E LE ISTRUZIONI PER COMPILARE IL MODELLO 730  

I genitori, o tutti coloro che hanno fiscalmente uno studente a carico, che intendono beneficiare della detrazione Irpef del 19% sulle spese sostenute nell’arco del 2019 per partecipare alle gite scolastiche devono compilare il modello 730/2020 in base alle istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate.

Lo spazio dedicato a detrazioni e deduzioni è il “quadro E”, in questo caso bisogna considerare i righi da E8 a E10, nei quali vanno inseriti i dati che seguono:

  • nella colonna 1 il codice “12” che identifica le spese relative all’istruzione dei figli o dei familiari a carico
  • nella colonna 2 i costi sostenuti

Nel caso in cui le spese fossero state sostenute per più di uno studente, bisogna compilare più righi da E8 a E10 avendo cura di riportare in ognuno il codice “12” e la spesa sostenuta con riferimento a ciascun ragazzo.

L’importo deve comprendere le spese indicate nella sezione “Oneri detraibili” della Certificazione Unica con il codice onere 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *