Imprese a tasso zero per investimenti fino 1,5 milioni

Imprese a tasso zero per investimenti fino 1,5 milioni

...
Oltre ai bandi di finanziamento regionale, sono disponibili risorse destinate a finanziarie le nuove imprese di giovani tra i 18 e i 35 anni. Investimenti non superiori a 1,5 milioni di euro.

 

Lo strumento, gestito da Invitalia SpA, è un incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Esito dell’istruttoria entro i 60 giorni dalla presentazione della domanda.

L’agevolazione prevede il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro che può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili.

 

Le società beneficiarie, che possono richiedere l’agevolazione senza dover necessariamente avere la quietanza delle fatture di acquisto, devono però aprire un conto corrente vincolato presso una delle banche aderenti alla convenzione tra MiSE, Invitalia e Associazione bancaria italiana.

 

Come detto, le agevolazioni sono rivolte alle imprese composte:

  • in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni
  • o da donne di tutte le età su tutto il territorio nazionale.

 

Le imprese devono essere costituite:

  • in forma di società da non più di 12 mesi, rispetto alla data di presentazione della domanda
  • persone fisiche a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dalla eventuale ammissione alle agevolazioni.

 

Nel rispetto dei requisiti indicati, Invitalia concederà finanziamenti a tasso zero finalizzati alla costituzione di nuove imprese per investimenti produttivi di importo non superiore ai 1.500.000,00 relativamente a:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • commercio e al turismo;
  • attività riconducibili anche a più settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, riguardanti la filiera turistico-culturale oppure l’innovazione sociale.

 

Di seguito l’elenco delle spese ammissibili:

Per le imprese ammesse al finanziamento è previsto un rimborso agevolato che parte dal momento del completamento del piano di investimenti, da realizzare entro 24 mesi dalla firma del contratto.

La durata massima del piano di rimborso è di 8 anni con pagamento di due rate semestrali posticipate.

 

La domanda va presentata esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia.

 

La compagine societaria deve essere dotata di:

  1. firma elettronica da parte del rappresentante legale (o referente costituenda società)
  2. posta elettronica certificata PEC del rappresentante legale (o referente costituenda società)

 

Inoltre, nella procedura telematica, è richiesto l’inserimento del business plan dell’iniziativa imprenditoriale.

E’ superfluo ricordare che il giudizio di ammissibilità del progetto dipende molto da come il business plan è concepito e scritto. Perciò, non basta una buona idea ma è indispensabile che essa sia:

  1. chiaramente illustrata
  2. compatibile con le capacità dei soci
  3. sostenibile nel contesto di mercato in cui opera
  4. sostenibile dal punto di vista economico-finanziario

 

Infine, il business plan deve essere approfondito oltre le informazioni richieste dal bando poiché esso rappresenta la strada maestra su cui si costruirà la società e le sorti di ciascun socio. Perciò, è necessario elaborare accuratamente il Canvas Model e la SWOT Analyisis.

 

Infine, consulta il nostro progetto di BUSINESS PLAN VINCENTE: uno strumento strategico indispensabile costruito per farsi finanziare la propria impresa.

Vuoi sapere il bando adatto alla tua azienda?

Compila il modulo e ti diremo le agevolazioni adatte a te!