Disegni+4: agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli

Disegni+4: agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli

...

Disegni+4: cos’è?

Il Bando Disegni+4 mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli sui mercati nazionale e internazionale.

Il progetto deve essere finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo registrati, presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale  a partire dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

Le risorse disponibili messe a disposizione ammontano complessivamente a euro 13 milioni.

A CHI SI RIVOLGE DISEGNI+4?

L’incentivo è rivolto alle imprese che, nel momento in cui presentano la domanda di ammissione, sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • micro, piccola o media impresa
  • sede legale che quella operativa nel nostro Paese
  • sono iscritte nel Registro delle imprese
  • non sono in stato di liquidazione o scioglimento né sono sottoposte a procedure concorsuali
  • non hanno subito cause di divieto, di decadenza o di sospensione relative alla normativa antimafia
  • devono avere la titolarità dei disegni/modelli oggetto del progetto di valorizzazione che si intende presentare. I disegni o modelli devono essere stati registrati a partire dal 1° gennaio 2018 e, comunque, prima della presentazione della domanda di agevolazione

Non possono ottenere il finanziamento le imprese che sono state escluse dagli aiuti de minimis e quelle che sono sottoposte a procedimenti amministrativi relativi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche.

SPESE AMMISSIBILI DISEGNI+4

Sono ammissibili le spese sostenute per:

  • Ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali
  • Realizzazione di stampi e prototipi
  • Consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno
  • Consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale
  • Consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, analisi del mercato, piano di marketing, ideazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) strettamente connessa al disegno/modello

In particolare, il bando individua per quanto riguarda l’ammissibilità delle spese, due fasi ben precise:

1. FASE 1 (PRODUZIONE): è il momento in cui le imprese acquistano i servizi specialistici esterni che andranno poi a valorizzare economicamente i loro disegni e/o modelli. Questi servizi sono volti alla produzione e alla distribuzione dei prodotti, che verranno creati a seguito dei nuovi progetti. Tra queste spese rientrano ad esempio: la ricerca sull’utilizzo di nuovi materiali, la realizzazione di prototipi e stampi, la consulenza tecnica di produzione e commercializzazione (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, eccetera). L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 1, è pari a euro 65.000,00.
2. FASE 2 (COMMERCIALIZZAZIONE): è la fase di acquisizione dei servizi specialistici esterni per la commercializzazione del titolo di proprietà. Rientrano in queste spese, per esempio, la consulenza legale per la scrittura di contratti di licenza del titolo di proprietà industriale e per le azioni di contraffazione. L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 2, è pari a euro 10.000,00.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale per la realizzazione del progetto, in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna Fase.

Per accedere alle agevolazioni è possibile prevedere, per lo stesso disegno/modello registrato, una sola Fase o entrambe.

Potrà essere agevolata una sola domanda per impresa.

L’agevolazione concessa non è cumulabile con altri finanziamenti pubblici e con gli aiuti nel regime de minimis, per le stesse spese ammissibili.

COME PARTECIPARE  A DISEGNI+4 E SCADENZA

Per poter ottenere l’agevolazione Disegni+4 occorre compilare un form sul sito www.disegnipiu4.it. Il form sarà attivo dalle ore ore 9:00 del 27 febbraio 2020 fino ad esaurimento delle risorse disponibili. A compilazione fatta, viene assegnato un numero di protocollo, che dovrà essere riportato nella domanda di finanziamento.

Entro il 5° giorno successivo alla data del protocollo ricevuto, l’impresa dovrà compilare il modulo di domanda, regolarmente sottoscritto dal legale rappresentante, e inviarlo esclusivamente in formato PDF tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo: disegnipiu4@legalmail.it.

 

Richiedi maggiori informazioni su BREVETTI+4

Compila il modulo e ti diremo tutte le informazioni necessarie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *