Nuovi limiti F24 cartaceo

Nuovi limiti F24 cartaceo

Con la conversione in legge del D.L. nr. 193/2016 sono cambiate le regole per le deleghe di versamento F24 ma solo per i soggetti privati senza partita IVA.

 

Le regole precedenti al DL nr. 193/2016, prevedevano l’obbligatorietà del mod. F24 telematico nei seguenti casi:

  • per le imprese: sempre
  • per i cittadini: in presenza di compensazioni o per importi da versare superiori ai 1.000 euro

 

Per i cittadini (privati senza partitia IVA) è possibile, dunque, utilizzare il mod. F24 cartaceo solo in caso di versamenti:

  • senza compensazioni
  • importo inferiore ai 1.000 euro

 

Con la conversione del DL nr. 193/2016, è stata modificato il suddetto limite di importo permettendo così ai cittadini di utilizzare il mod. F24 cartaceo anche per i versamenti di importo superiore. A condizione, però, che dettto importo non derivi da compensazioni di crediti erariali o altra natura compensabile.

 

Riguardo alle modalità di versamento F24 si ricorda che può avvenire tramite:

  • home bancking
  • remote bancking
  • delega di addebito telematico al proprio commercialista
  • servizio telematico FisconLine dell’Agenzia delle Entrate

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi?

Lascia il tuo Voto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(1 voti - media: 10,00 su 10)
Loading...